Con la testa e con il cuore – Roma

     

    Carlo Picozza, laureato in Sociologia a Trento nel 1974, ha tre figli e cinque nipoti. Come indipendente, è stato capogruppo della maggioranza nel Consiglio comunale di Ventotene (1988-1992). Ha svolto attività di ricerca con il Cref, l’Università di Brema, l’Unione europea, il Cnel. Ha collaborato con Il Messaggero, Affari & Finanza, riviste nautiche ed economiche. Dal 1985 a Repubblica, ha realizzato servizi e inchieste soprattutto sulla sanità, da Lady Asl a “Concorsopoli”, che gli sono valse premi giornalistici come “Cronista dell’anno” (2005), Argil (2013). Docente con l’Ordine nazionale dei giornalisti, il CentroLab e varie università, dal 2013 è consigliere dell’Ordine dei giornalisti del Lazio con delega alla formazione (obbligatoria). Ha pubblicato saggi di economia, sociologia e varia umanità. Ha scritto “L’innovazione dimezzata” (Franco Angeli, 1988), “Le isole ponziane” (Vianello libri, 1998), “Giornalismo, errori e orrori” (Mare nero e Gangemi editore), “La patella e lo scoglio” (Gangemi, 2009), “Gli esami finiscono, eccome” (per l’Ordine, 2015). È tra i fondatori di Nobavaglio PRESSing, rete di giornalisti e no, che si batte per il diritto dei cittadini di essere informati correttamente. Ama la vela, suona l’armonica a bocca, lavora il legno e il cuoio.

     

     

     

    Marta Bonafoni, nata a Roma nel ’76, dopo il liceo classico si laurea in Scienze della Comunicazione e nel 2003 firma il suo primo contratto di lavoro con Radio Popolare di Milano, diventando giornalista professionista. Nello stesso anno nasce suo figlio Rocco, che oggi ha 14 anni. Cinque anni fa è partita la sua avventura come consigliere regionale del Lazio accanto a Nicola Zingaretti. Cinque anni che l’hanno vista in prima linea su molti temi: dalle donne – con la redazione della legge regionale contro la violenza sulle donne – alle politiche sociali, dalla lotta alla criminalità organizzata alla difesa delle terre pubbliche, dalla scuola e i giovani ai diritti dei lavoratori. Un impegno svolto sul campo e in Consiglio, come componente della commissione Politiche Sociali e Salute, della commissione sul Pluralismo dell’Informazione e come vice presidente della commissione Antimafia del Lazio.

     

     

     

    Michele Baldi, classe 1954, si diploma al liceo Tasso dove inizia il suo impegno politico. Si laurea poi in Giurisprudenza presso l’università “La Sapienza”. Nel 1978 diventa consigliere circoscrizionale, incarico che ricopre fino al 1989. Fa parte di numerosi consigli d’amministrazione tra cui quello dell’AS Roma calcio fino al 2011. Eletto consigliere comunale nel 1997, continua l’esperienza nel governo capitolino fino al 2008, quando esce dai partiti e fonda il “Movimento per Roma.” Dopo una parentesi come dirigente d’azienda, si candida con la “Lista Civica Nicola Zingaretti” e diventa consigliere regionale nel 2013 caratterizzandosi per battaglie come quella dell’inserimento nell’ordinamento regionale del concetto di ‘eccellenza sportiva territoriale’, l’accesso ai fondi europei per professionisti e lavoratori autonomi, l’apertura di presidi sanitari territoriali 7 giorni su 7, la digitalizzazione delle sale da cinema e la promozione dello spettacolo dal vivo attraverso la valorizzazione dei teatri di Roma. Da sempre cultore di romanità, ha impiegato numerosi anni della sua attività politica a valorizzare il patrimonio storico, culturale e identitario della città di Roma nel mondo.

     

     

     

    Maria Luisa Agneni, nata il 23 settembre del 1959. Funzionaria direttivo al Comune di Montelibretti, archeologa di formazione, responsabile dei servizi culturali e direttrice del museo di Fara in Sabina; nell’ambito del suo lavoro ha anche maturato esperienza nella gestione dei servizi sociali, scuola e formazione. E’ convinta che la vera ricchezza della Regione Lazio siano i Beni Culturali ed in particolare l’immenso patrimonio costituito dalle biblioteche, dai musei e dagli archivi storici degli Enti locali, patrimonio che è necessario conoscere, proteggere e valorizzare.

     

     

     

    Gino De Paolis, classe 1958, Vive da sempre a Civitavecchia, con la moglie e i suoi tre figli. Impiegato civile presso il Ministero della Difesa. L’impegno politico e sociale lo ha portato ad essere eletto al Consiglio Comunale di Civitavecchia, poi Consigliere provinciale di Roma fino al 2013, quando viene eletto alla Regione Lazio. Nei diversi mandati è sempre stato capogruppo. Membro della Commissione Bilancio, ha condotto una dura battaglia a favore della normativa sull’acqua pubblica ed è stato primo firmatario della legge approvata in Consiglio. E’ stato impegnato soprattutto sui temi del lavoro, ambiente e diritto alla salute. Ha seguito vertenze importanti come quelle, solo per citarne alcune, in difesa dei lavoratori Manutencoop, dei lavoratori del Teatro dell’Opera, contro lo sfruttamento dei lavoratori nella zona pontina e in difesa dei lavoratori delle mense del Policlinico Umberto I. Molto sensibile ai temi ambientali, si è battuto per la difesa del Lago Ex Snia e contro la costruzione del Lidl a via dell’Acqua Bulicante a Roma, sulla questione Italcementi di Civitavecchia e tante altre. E’ stato promotore di 3 dei nuovi monumenti naturali istituiti dalla Regione.

     

     

     

     

    Alessandra Battisti, nata a Roma nel 1975, laureata in giurisprudenza. Sposata, madre di  una figlia. Oltre a svolgere  la professione di avvocato, da anni  è impegnata in attività di advocacy per le donne, per la promozione dei diritti  delle madri e dei neonati. Dal 2016 è membro del Comitato Etico dell’Osservatorio sulla Violenza Ostetrica in Italia, un’ iniziativa della società civile volta a raccogliere dati sui  maltrattamenti subiti dalle donne durante l’assistenza al parto. Collabora da oltre 10 anni con la cattedra di Diritto Costituzionale Italiano e Comparato del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Roma Tre. Ha insegnato Tecniche di Negoziazione presso le Forze Armate.

    #IoCiSono perché per spirito di servizio, per dare il mio contributo soprattutto nell’ottica del miglioramento dei servizi e della qualità della sanità sia nell’interesse dei pazienti che degli operatori sanitari.

     

     

     

    Gianluca Quadrana, nato nel 1973 a Pietralata. Romano ed impiegato Astral. Sposato con Veronica ed abitante al quartiere africano. Consigliere comunale a Roma dal 2006 al 2013, poi consigliere regionale. Nella sua esperienza ha lavorato prevalentemente sui temi dell’ ambiente, urbanistica, trasporti e politiche dell’abitare.

     

     

     

    Paola Bisegna, 66 anni, laureata in Lingue, ha lavorato nel settore privato per poi passare all’insegnamento, completando la sua ultraquarantennale carriera professionale nel ruolo di Dirigente Scolastica del Liceo Democrito di Roma fino al 1.9.2017. Ha vissuto e lavorato in Eritrea, Africa dal 2003 al 2008 ed insegnato Italiano presso l’Università di Mogadiscio, in Somalia, nei programmi di Cooperazione internazionale. E’ felicemente sposata da oltre 40 anni e madre di due figli. L’esperienza di Teacher trainer per il Miur e le diversificate esperienze di scambio e progetti all’estero le hanno permesso di impostare una scuola vocata all’internazionalizzazione e di avviare percorsi innovativi, come l’approfondimento linguistico e l’inserimento della robotica, oltre a percorsi di educazione alla cittadinanza, al rispetto dei Diritti Umani della Memoria, dell’inclusione. Da Dirigente ha partecipato a diversi progetti Europei, incluso un Pestalozzi nei Paesi baltici, ed alcuni Simposi e Forum internazionali quale “Spectrum on Education V – Schools in the Future & the Future of Schools” a Istanbul e il Forum sulle competenze interculturali in Italia. La collaborazione con varie agenzie interculturali ha portato alla Menzione speciale di Intercultura, al Label Europeo delle Lingue e all’affiliazione Unesco. Ha gestito percorsi di approfondimento nell’ambito della Rete Promos(s)i Lazio per la mobilità internazionale e promosso iniziative mirate alla celebrazione dell’Europa, tanto da ricevere nel maggio 2017 il titolo di  “Scuola Ambasciatrice” dal Parlamento Europeo.

    #IoCiSono e ho deciso di seguire quest’avventura con la Lista Civica Zingaretti Presidente perchè credo nel valore e nell’importanza della scuola pubblica come base per costruire la società.

     

     

     

    Oscar Tortosa, romano, laureato in sociologia presso l’Università La Sapienza. Ha ricoperto la carica di assessore e di consigliere comunale di Roma, di consigliere regionale alla Regione Lazio. Successivamente è stato Presidente e Consigliere di aziende e consorzi pubblici e di Enti di beneficenza. Attualmente continua il suo impegno nel mondo del volontariato a sostegno delle giovani mamme e delle persone indigenti.

     

     

     

    Chiara Coltella, nata nel 1984 a Roma, vive a Monterotondo, laurea in scienze dell’educazione, di professione coordinatrice degli educatori presso un istituto comprensivo statale. Già consigliera comunale  nell’amministrazione di Monterotondo e già delegata alla scuola presso il comune di Mentana. Si candida per continuare ad occuparsi della situazione degli educatori e degli insegnanti della Regione Lazio.

    #IoCiSono perché ho fatto un percorso politico e ritengo che questo sia il giusto proseguimento del mio percorso. Vorrei occuparmi della situazione degli educatori e degli insegnanti.

     

     

     

    Maurizio Zega, 55 anni, coniugato con due figli ed una nipotina, è Dottore di ricerca in infermieristica, ed esercita la professione dal settembre 1983. È docente in Scienze Infermieristiche presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ha lavorato in diversi aziende ospedaliere – fra le quali il San Filippo Neri, e il San Camillo – Forlanini – e in Aziende sanitarie locali a Roma e Viterbo; è stato dirigente nell’ Agenzia di Sanità Pubblica del Lazio. Attualmente è Direttore delle professioni sanitarie presso la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma. Consigliere nel direttivo dell’ordine degli infermieri di Roma e nell’elenco degli esperti della Federazione Nazionale dell’ordine degli infermieri per la ricerca e l’organizzazione, è componente dell’Organismo Indipendente di Valutazione della ASL RM 3 e dell’Advisory Board dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano.

     

     

     

    Marina Di Foggia è nata e vive a Roma. Laureata in Lettere all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, docente di Italiano e Storia in diverse scuole superiori di Roma. Dal 2010 lavora presso l’IIS Luigi Einaudi, dove ricopre il ruolo di primo collaboratore di dirigenza. Ha lavorato in particolare sui temi della ‘Memoria’, partecipando insieme agli studenti a diverse edizioni dei Viaggi ad Auschwitz-Birkenau, specializzandosi anche attraverso un percorso di formazione in loco riservato ai docenti nei luoghi della Shoah. Inoltre ha lavorato a diversi progetti didattici contro la violenza di genere, promuovendo una mobilitazione culturale delle studentesse e degli studenti dell’Einaudi. Esperta nei temi della multiculturalità e dell’inclusione sociale, oltre che promotrice del progetto “la Scuola del Dialogo” in collaborazione con l’Ambasciata della Finlandia in Italia e l’Educational College di Oulu. Ha curato e redatto il Manifesto ”La rivoluzione arriva da lontano” dedicato a don Milani e alla scuola di Barbiana.

     

     

    Aniello Crescenzo, nato a Sarno nel 1975, spinto dalle passioni familiari intraprende, a nove anni, lo studio del clarinetto, che lo accompagnerà fino al diploma conseguito presso il conservatorio di Salerno nel 1997. Parallelamente agli studi musicali frequenta nel tempo libero la parrocchia, esperienza di servizio civico e sociale. Dopo il diploma in clarinetto e in ragioneria decide di fare una breve esperienza in Inghilterra. Successivamente si dedica allo studio della musicoterapia diplomandosi al corso quadriennale presso il Cep di Assisi. Dopo diverse esperienze come musicoterapeuta e operatore musicale presso diversi istituti e associazioni (Dsm Asl di Salerno, Cgh a Pozzuoli NA, semiconvitto per minori a rischio a Cava dei Tirreni ecc..). Nel 2006 si trasferisce a Roma dove lavora come operatore sociale (in ambito socioassistenziale e socioeducativo) e musicoterapeuta, appassionandosi alla politica. Iscritto da diversi anni alla Fp Cgil,  partecipa attivamente come rappresentante sindacale aziendale.     

     

     

     

    Elisabetta Flumeri, nata a Roma nel 1959, coniugata con figli. Laurea in lettere, sceneggiatrice e autrice di libri, presidente di EWWA (European Writing Women Association), associazione di donne scrittrici e creative con più di 300 socie in tutta Italia. L’impegno prioritario è quello nel settore culturale perché di cultura si può e si deve poter vivere.

     

     

     

    Guido Bellachioma, nato a Roma nel 1955. Giornalista – arte, musica, cultura – su quotidiani e riviste, radio, tv e web. Organizzatore di concerti, festival e mostre. Consulente artistico per i comuni di Roma e di Amalfi, le province di Roma e di Rieti. Ha curato varie edizioni di Musei in Musica e della Notte dei Musei a Roma. Dirige le riviste Prog Italia e Suono. Crede che la cultura sul territorio laziale ancora oggi sia una risorsa economico-sociale dalle enormi potenzialità, oltre la spettacolarizzazione dei grandi eventi.

    #IoCiSono perchè credo che il mondo della cultura e della musica siano due settori economici competitivi che vanno valorizzati. Mi piacerebbe che la cultura ritornasse sui territori andando oltre i grandi eventi spettacolari: la nostra è una regione di grande storia e cultura.

     

     

     

    Giusy Greco, nata a Caprarica di Lecce nel 1961. Laureata in Scienze Agrarie. Vive a Roma da 30 anni e si occupa di formazione. Professoressa di scuola superiore, insegna al Convitto Nazionale ed è attiva nei progetti di inclusione sociale per le categorie svantaggiate, i ragazzi con situazioni personali difficili e i ragazzi  down. Vicepresidente dell’ associazione culturale IDEMA (inventio, dispositio, elocutio, memoria e actio).

     

     

     

    Daniele Caldarelli, 60 anni, coniugato con quattro figli. Laureato in statistica e informatico di professione. Da sempre impegnato nell’associazionismo cattolico dell’Agesci, nella cooperazione sociale, nel sostegno legale e sociale alle persone disabili e per il dopo-di-noi. 

    #IoCiSono perché credo in questa Regione e nelle sue potenzialità e perché penso che Nicola Zingaretti sia il miglior interprete per trasformarle in realtà e perché mi occupo di volontariato e associazionismo. In Regione mi impegnerò prima di tutto per la sistemazione della fondazione Handicap-Dopo di Noi della Regione, un tema su cui continuare ad impegnarsi sostenendo i disabili come tutte le altre categorie fragili che abitano il nostro territorio.

     

     

     

    Leontina Ionescu, nata nel 1959 a Bucarest dove vive fino a 25 anni, si trasferisce in Italia e attualmente risiede a Marcellina (Rm); è sposata e lavora come traduttrice e interprete al Tribunale di Tivoli. Viene eletta nel 2009 Consigliere di maggioranza nel Comune di Marcellina: è stata la prima donna rumena eletta in un’amministrazione locale in Italia.

    #IoCiSono per mettermi a disposizione delle comunità straniere che risiedono nella Regione Lazio.

     

     

     

    Stefano Canitano, 60 anni, medico Specialista in Radiodiagnostica e Oncologia Medica. Radiologo da 27 anni di cui 10 anni di servizio alll’Ospedale San Giacomo e 17 all’ Istituto Nazionale dei Tumori Regina Elena di Roma. Oltre 20 pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali, circa 120 relazioni ed interventi scientifici a convegni e congressi in tema di radiologia. Autore e conduttore di progetti di ricerca in medicina, coordinatore e responsabile del processo IFO di accreditamento all’eccellenza europea e del suo ingresso nella rete OECI (Organization of European Cancer Institutes). Componente, nel tempo, dei consigli direttivi di alcune sezioni di studio della Società Italiana di Radiologia Medica, da sempre impegnato nella difesa e nella promozione della qualità dell’assistenza in Sanità pubblica, è stato per oltre 10 anni Segretario regionale del Sindacato Nazionale Radiologi  e attuale vice Segretario nazionale. Attualmente Consigliere dell’Ordine dei Medici di Roma e provincia.

     

     

     

    Emanuela Marino, 39 anni, è nata a Benevento e vive a Roma  da 14 anni. Dopo la laurea in Giurisprudenza inizia a lavorare per l’Ordine dei Medici. E’ esperta di etica professionale, anticorruzione, trasparenza e innovazione digitale, si è specializzata in Management delle pubbliche amministrazioni e nel Non Profit. E’ co-fondatrice della più grande community di cittadini che operano nel settore turistico e che si battono per il miglioramento del territorio e dei servizi per i turisti e per i Romani. E’ presidente dell’Associazione di promozione sociale “Host di Roma e Lazio”. Nel 2017 è stata una dei due rappresentanti per l’Europa invitati a San Francisco da Airbnb per rappresentare le esigenze dei proprietari di case destinate ad affitti brevi. Orgoglio, Responsabilità e Rispetto sono i valori alla base del suo progetto per il rilancio di Roma e del Lazio attraverso una grande condivisione popolare.

     

     

     

    Nicola Cerabona, nato a Sant’Arcangelo (PZ) l’1 Gennaio 1965. Sposato e padre di due figlie. Trasferitosi in giovane età a Roma, dopo aver conseguito il diploma di Maturità Scientifica; si laurea nel 1992 in Medicina e Chirurgia presso l’Università La Sapienza. Inizia ad esercitare la professione di Chirurgo presso l’Azienda Ospedaliera “Sandro Pertini” (Roma); successivamente rivolge la sua attenzione alla Medicina Generale e decide di dedicare il suo impegno di medico esercitando la professione a servizio del sistema sanitario nazionale all’ASL RM 1. Tutt’oggi esercita la professione di Medico di medicina generale nel quartiere Montesacro nella zona nord della capitale. Da sempre impegnato in attività culturali, in cui promuove usi e costumi della tradizione Lucana.

     

     

     

    Florinda Nardi, romana, nata nel quartiere Appio Latino, è professoressa universitaria a Tor Vergata di Letteratura Italiana per lo Spettacolo. Direttrice del Centro per l’insegnamento della lingua e della cultura italiane, a italiani e stranieri, è impegnata da sempre ad affrontare i problemi e i cambiamenti della società  attraverso la ricerca scientifica,  la promozione e diffusione della Cultura. Vive ai Castelli Romani con Simone e la loro bambina Isabella. Gioca ancora a pallavolo a livello agonistico perché convinta che la vita sia una partita da giocare in squadra.

     

     

     

    Giancarlo Germani, nato a Roma nel 1960, diploma di liceo classico, avvocato cassazionista. Specializzato in diritto del lavoro e dell’integrazione con quindici anni di esperienza, è sposato con una donna di nazionalità rumena e ha tre figli.  Pensa che la sfida del futuro sia l’integrazione e crede che ne debbano parlare coloro che la vivono in prima persona, come le famiglie miste che sono impegnate ogni giorno nella costruzione di una società diversa. Ulteriore campo di interessi è la tutela dei lavoratori precari e dei soggetti senza difesa, spesso stranieri o comunque italiani che lavorano in nero.

     

     

     

    Marina Righetti, nata a Milano nel 1949, coniugata con una figlia e una nipote. Laurea in Storia dell’Arte, diplomata alla scuola di specializzazione in Storia dell’Arte presso la Sapienza di Roma. Professore ordinario di storia dell’Arte Medievale e direttrice del dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo della Sapienza, presidente del Polo Museale dell’ateneo romano.  Le sue priorità sono l’impegno per la cultura, per la ricerca scientifica e per il futuro dei giovani; ancora la tutela dei beni culturali e del territorio di una delle regioni più belle d’Italia.

     

     

     

    Stefano Giannessi, Presidente del “Forum ex articolo 26”, coordinamento che si occupa della difesa dei servizi di assistenza e riabilitazione alle persone disabili e di sostegno alle loro famiglie. Da sempre impegnato nel sociale e nella tutela dei diritti delle fasce più deboli.  In prima linea per ottenere il riconoscimento giuridico della figura del caregiver/familiare assistente. Prodigato alla realizzazione di una corretta Legge sul “Dopo di noi”, ex consigliere municipale.

     

     

     

    Cinzia Romagnoli, nata a Roma nel 1962, mamma e nonna. Impiegata, fin da giovanissima è attiva sul territorio del III Municipio di Roma. Da sempre punto di riferimento del quadrante Nord-Est, con particolare attenzione al sociale e alle condizioni dei giovani delle periferie, al trasporto pubblico e soprattutto impegnata attivamente sul tema dell’emergenza abitativa e del diritto all’abitare.

     

     

     

    Salvatore Mazziotti, nato a Formia nel 1981, docente. Dopo gli studi classici si laurea in Filosofia nel 2005 e nel 2008 consegue la laurea specialistica in Filosofia e studi teorico-critici. Prosegue gli alti studi in filosofia presso l’Università pontificia Gregoriana e nel 2013 consegue l’abilitazione all’insegnamento della filosofia e  della storia nei licei. Esercita la sua professione presso il Liceo Cavour di Roma insegnando filosofia, storia e diritti umani. E’ presidente dell’ associazione culturale Krisis-Human Rights, associazione impegnata da più di dieci anni contro la pena di morte, la tortura e  ogni violazione dei diritti umani. E’ inoltre l’organizzatore e il direttore artistico del festival cinematografico Krisis ‘Nelle periferie dell’esistenza’

     

     

     

    Chiara Tonelli, 48 anni, nata a Pisa vive a Roma da sempre. Professore universitario di Architettura a Roma Tre e Consigliere dell’ordine degli Architetti. Ha fatto ricerca in varie parti del mondo: Madrid, Parigi, Dublino, Monaco di Baviera, Buenos Aires, e coordina tutt’ora progetti sui temi della sostenibilità, dell’inclusione sociale e dell’emergenza abitativa. In Regione Lazio ha preso parte alla redazione del Piano Energetico Regionale insieme alla giunta di Nicola Zingaretti nel 2015/16. 

    Non sono una politica di professione, ma un professore universitario di Architettura a Roma TRE. Insegno a ragazze e ragazzi come progettare edifici che non consumano energia e rispettano l’ambiente. L’ecologia per me è qualche cosa che va oltre l’ambientalismo: è un modo di essere e uno stile di vita che riconosce, rispetta e difende tutte le diversità, biologiche e intellettuali. La mia più grande soddisfazione accademica? Aver portato alla vittoria del Solar Decathlon, nel 2014, un team italiano composto da 50 studenti e 10 docenti. Una competizione internazionale per case del futuro, che non consumano energia, ma la producono, si costruiscono in pochi giorni e costano poco. Dal 2005 al 2012 ho condotto la trasmissione TV Cortesie per gli Ospiti, programma di grande successo con cui è nato il canale Real Time. Qualche numero: oltre 200 le conferenze in cui ho parlato e molti i tedx a cui ho partecipato. Oltre 100 pubblicazioni. 1389 i voti con cui l’anno scorso sono stata eletta Consigliere dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia. Parlo 4 lingue. Ho 2 figli e 1 cane. Ho sconfitto 2 tumori. Questa è la prima campagna elettorale a cui partecipo.

     

     

     

    Sandro Santilli, 63 anni,  dipendente del Ministero della Difesa, sposato e con due figli. Vive a Roma dove è da tempo impegnato nella politica locale e nell’attivismo civico. Nell’ex Municipio VI viene prima eletto  Consigliere e poi nominato Assessore ai Lavori Pubblici e al Commercio. Durante il suo mandato ha portato avanti molte iniziative a difesa dell’ambiente, della socialità e dell’agibilità, con particolare riguardo alle misure volte a migliorare l’utilizzo di strade ed edifici pubblici da parte dei diversamente abili. Dopo l’esperienza amministrativa, continua a occuparsi di tutela del verde, integrazione e accessibilità.

    #IoCiSono perché penso che i cinque anni trascorsi siano stati positivi. Il Presidente Zingaretti ha saputo mantenere ferma la coalizione governando bene e dando risposte ai cittadini con un bel cambio di passo. Il tema che più mi sta a cuore é l’ambiente, soprattutto il tema dei fiumi e del bacino idrografico regionale.

     

     

     

    Marta Toti, Nata nel 1979 a Marino, 2 figli, laurea in Legge all’Università Roma Tre, abilitata alla professione di avvocato dal 2007 e titolare di studio legale a Castel Gandolfo, specializzata in diritto di famiglia e penale. Consigliera comunale dal 2012, presidente del consiglio comunale dal 2017; presidente dell’associazione politico-culturale “La pesca” e nel direttivo della Polisportiva “Alba Longa” iscritta al campionato di calcio Serie D. In regione si impegnerà per favorire le sinergie tra amministrazioni locali e Istituzione regionale.

    #IoCiSono perché è importante che oggi i giovani diano il loro apporto diretto affinché la nostra regione possa migliorare. Credo che nella nostra regione il sostegno ai comuni e ai borghi storici sia una parte fondamentale dell’azione amministrativa e sarà centrale impegnarsi in questo senso.

     

     

     

    Salvatore Tedone, nato il 18 luglio del 1969. Piccolo artigiano, consigliere comunale di Albano Laziale. Ad Albano si è reso promotore di iniziative a favore della collettività, dell’occupazione e dei meno abbienti, portando avanti numerose istanze in difesa dell’ambiente. Vicino ai cittadini anche dei comuni limitrofi.

     

     

     

    Alessandra Zicari, nata a Roma nel 1960, laurea in Medicina e Chirurgia con specializzazione in patologia generale, è ricercatrice universitario presso l’università La Sapienza di Roma. Rappresentante dei ricercatori nel senato accademico d’Ateneo. Lavorerà affinché la Regione si impegni alla valorizzazione dei policlinici universitari delle grandi aree metropolitane, nel rispetto delle alte professionalità sia dal lato dell’assistenza che della didattica e della ricerca.