Fatto! – Sanità Lazio: nuove assunzioni

    Dopo l’uscita dal commissariamento, risultato storico raggiunto dalla giunta di Nicola Zingaretti alla fine del 2017, sulla sanità del Lazio c’è ancora moltissimo da fare: a partire però da quei risultati concreti che sul territorio si iniziano a vedere e di cui danno conto oggi i giornali.
    – E’ stato presentato oggi il decreto con cui si autorizzano le Aziende Sanitarie ad indire i concorsi per 60 nuovi primari, con 41 procedure da aprirsi a Roma e provincia e altre 19 nelle altre 4 province del Lazio
    (fonte: Agenzia Italpress)
    – Nella Asl di Rieti sono in corso di stabilizzazione 25 medici, di cui 17 dirigenti; continua il percorso di consolidamento degli organici che ha portato in 9 mesi all’assunzione e stabilizzazione di 120 lavoratori nel reatino
    (fonte: Il Corriere di Rieti)
    – La Asl Roma 4 (Civitavecchia) è stata autorizzata ad assumere a tempo indeterminato 15 medici e 5 tecnici: nello specifico 5 chirurghi d’urgenza per il Pronto Soccorso, 2 dirigenti pediatri, 2 dirigenti medici psichiatri, 2 dirigenti ortopedici, 2 dirigenti internisti, 2 dirigenti farmacisti, 5 tecnici radiologi per un investimento complessivo di 11 milioni e 800mila euro.
    (fonte: Il Messaggero Civitavecchia)
    Il cammino prosegue. I numeri indicano che dal 2013 al 2017 sono state oltre 2.500 le unità di nuovo personale inserite nella sanità laziale – divise tra nuovi assunti e stabilizzati – e che altri 3000 effettivi – fra stabilizzati e nuovi ingressi – saranno introdotti nei prossimi anni. E’ per questo che la Lista Civica Zingaretti Presidente sostiene altri cinque anni di buongoverno, con la testa e con il cuore.